domenica 26 giugno 2016

MTC n. 58 ~ Pizza al piatto

In casa Pancakes il sabato la pizza è d'obbligo... Il più delle volte fatta in casa con i bimbi e con una ricetta ormai collaudatissima... Ma in cucina c'è sempre da imparare e con una maestra d'eccezione come  Antonietta fare una  pizza da manuale è diventato possibile. Non avevo mai ottenuto un impasto così perfettamente lavorabile... Non ero mai riuscita a stendere l'impasto a mano...I miei bimbi non avevano mai mangiato una pizza intera... Insomma una soddisfazione dopo l'altra! Sicuramente c'è da migliorare, ma è altrettanto sicuro che questa ricetta non la mollo più! 
Da quando ho saputo qual era la ricetta di questa sfida MTC non ho fatto altro che sfornare pizze, ogni sabato doppia dose per la gioia di grandi e piccini. Come al solito mi riduco all'ultimo per postare, ma questa è un'altra storia. Mi scuso per le foto fatte al momento (e davvero orrende!), ma non potevo fare di meglio con i bimbi già seduti a tavola e affamati come se non avessero mangiato da giorni.
Pizza al piatto con metodo diretto (idratazione al 55%)
Ingredienti per 3 pizze di 30 cm di diametro:
  • 450 g di farina 0 (controllate la percentuale di proteine che deve essere l'11/12,5% )
  • 250 ml di acqua di bottiglia (non di rubinetto perché il cloro presente in quest'ultima inibisce la lievitazione)
  • 12 g di sale 
  • 1 g di lievito di birra fresco
Misurate l'acqua e versatela in una ciotola. Prelevatene una piccola quantità in due tazzine differenti: in una sciogliete il sale, nell'altra il lievito di birra. Versate il contenuto con il lievito di birra nella ciotola con l'acqua e iniziate ad aggiungere gradualmente e lentamente la farina, precedentemente setacciata, incorporandola man mano all'acqua. Finita la farina aggiungete il sale sciolto in acqua e continuate ad amalgamare fino a raggiungere il 'punto di pasta' (ossia quel momento in cui tutti gli ingredienti sono ben amalgamati); questa fase di solito dura 10 minuti. Ribaltate l'impasto sul piano da lavoro e lavorate per 20 minuti. Non sottovalutate questo tempo, è necessario per ottenere un impasto non appiccicoso, morbido ed elastico e, di conseguenza, una pizza soffice ed asciutta.  Piegate e schiacciate ripetutamente, all'avvicinarsi dei 20 minuti, l'impasto diventerà morbido e sempre più cedevole e avrà un aspetto setoso. 
Riponetelo in una ciotola di vetro o porcellana, coprite con pellicola e fate lievitare per 2 ore. Passato questo tempo procedete llo staglio a mano: dovete ottenere dei panetti di un peso di circa 250 g. 
Riponeteli su un telo non infarinato (essendo un impasto ben incordato, non si attaccherà) e lasciate lievitare per altre 4/6 ore. Riscaldate a lungo il forno alla massima temperatura (anche per mezz'ora) in modalità STATICO ed insieme alla teglia che servirà per la cottura. Nel frattempo stendete i panetti su un ripiano, spolverato con farina di semola, senza usare il matterello ma allargandolo con le mani, dal centro verso il bordo e poi facendolo debordare roteandolo, in modo che avvenga un'estensione più delicata. 
immagine presa dal blog di Antonietta http://latrappolagolosa.blogspot.it
Prelevate lo stampo dal forno, trasferiteci il disco di pizza, senza oliare, conditela ed infornate per 5 minuti al ripiano più basso, poi altri 4/5 minuti nel ripiano più alto. 

Ed ecco le mie pizze:


Pizza margherita con parmigiano

  • passata di pomodoro condita con sale ed un goccio di olio
  • 80 g di mozzarella
  • 30 g di parmigiano a scaglie 
Condite la pizza con la salsa, aggiungete la mozzarella e le scaglie e infornate. 

Pizza con zucchine e feta
  • 100 g di mozzarella
  • 80 g di feta spezzettata grossolanamente
  • 1 grossa zucchina affettata sottilmente e condita con un po' di olio
Salate le zucchine e mettetele sulla pizza, aggiungete la mozzarella e la feta e infornate. 

Crostino

  • 200 g di prosciutto cotto
  • 100 g di mozzarella
Disponete il prosciutto sulla pizza lasciandolo un po' arricciato, completate con la mozzarella e infornate. 

Bon appétit!

Note:
- I tempi di lievitazione indicati sono per temperature intorno ai 25°. Ovviamente in inverno i tempi saranno più lunghi e in estate molto più brevi.
- Le teglie da usare devono essere in ferro, ghisa, rame o pietra.

Con queste ricette partecipo alla sfida MTC di Giugno

martedì 31 maggio 2016

The recipe-tionist ~ Ciambellone bicolore al limoncello con pere

"Fraagrante, morbido, coccoloso"... Sono bastate queste tre parole a convincermi. Tra tutte le ricette di Antonietta per The recipe-tionist di Flavia ho scelto il suo ciambellone al limoncello. E avevo talmente tanta fretta di farlo, che prima di accorgermi di non aver abbastanza olio di semi, avevo già montato a dovere le uova con lo zucchero... Poco male, l'ho sostituito con il burro ottenendo comunque un ciambellone alto e soffice che ho arricchito con dei dadini di pera. I ghirigori del mio ciambellone non sono perfetti come quelli del ciambellone di Antonietta, ma la nostra colazione è stata davvero speciale! 
Ciambellone bicolore al limoncello con pere
Ingredienti per uno stampo da ciambellone di 24 cm di diametro:
  • 500 g di farina 0 setacciata
  • 500 g di zucchero
  • 180 g di burro fuso (120 ml di olio di semi nella ricetta originale)
  • 30 g di cacao
  • 120 ml di latte
  • 120 ml di limoncello
  • 4 uova
  • 2 pere tagliate a dadini
  • 1 bustina di lievito
  • 1 cucchiaio di zucchero
  • 1 pizzico di sale
  • zucchero a velo
Con le fruste montate le uova con lo zucchero fino ad ottenere una massa gonfia e spumosa. Con una spatola incorporate, poco alla volta, la farina alternandola con il burro ed il latte. Aggiungete il lievito ed il sale, incorporateli all'impasto e alla fine aggiungete il limoncello. Versate metà dell'impasto in un'altra ciotola, aggiungete il cacao ed il cucchiaio di zucchero e amalgamate con cura. Passate i dadini di pera nella farina, eliminate quella in eccesso e mescolateli ai due impasti. Versate l'impasto bianco nella teglia precedentemente imburrata ed infarinata (se, come me, avete uno stampo dai bordi bassi 'alzate' i bordi con delle strisce di carta da forno: imburrate tutto lo stampo, alzate i bordi con la carta forno e infine infarinate), quindi versatevi sopra quello al cacao in maniera uniforme. Infornate nel forno già caldo a 180° per un'ora, facendo la prova stecchino. Spegnete e lasciate nel forno ancora una decina di minuti con lo sportello socchiuso. Una volta raffreddato sformatelo e spolverizzatelo con lo zucchero a velo prima di servire. Bon appétit!

Con questa ricetta partecipo al 'The recipe-tionist di maggio' di Flavia

mercoledì 25 maggio 2016

MTC n. 57 ~ Cheesecake al gorgonzola e caprino con composta di pere

Per la sfida MTC di questo mese, proposta da Annalù e Fabio, ho preso spunto da un libricino della collana "I colori della cucina" dedicata al cheesecake. Sono un po' timorosa nel proporre questa ricetta, perché per la prima volta mi sono trovata in disaccordo con mio marito. A lui questo cheesecake non è piaciuto affatto, perché a suo dire il gorgonzola (che gli piace!) predomina su tutto! Io, al contrario, adoro il contrasto di sapori che si crea tra i formaggi e la composta di pere. Insomma in una sfida proposta da una coppia che condivide la comune passione per la cucina, io posto una ricetta che piace solo a me, lasciando fuori il mio complice per la vita... Lascio a voi il giudizio!
Cheesecake al gorgonzola e caprino con composta di pere
Ingredienti per un cerchio di 16 cm di diametro:
  • 150 g di caprino fresco
  • 150 g di gorgonzola
  • 100 g di gherigli di noce
  • 50 g di fette biscottate
  • 50 g di zucchero di canna
  • 40 g di burro
  • 15 g di fiocchi di mais
  • 2 pere abate
  • mezzo cucchiaino di senape di Digione
Tritate finemente le fette biscottate e i fiocchi di mais. Sciogliete il burro nel microonde ed incorporatelo alle fette biscottate mescolate con cura e distribuite l'impasto nel cerchio precedentemente foderato con un nastro di acetato. Livellate bene e lasciate riposare in frigorifero per almeno un'ora. Nel frattempo raccogliete il gorgonzola a pezzetti nel bicchiere del mixer insieme al caprino e le noci; frullate il tutto. Distribuite la crema nello stampo, livellatene la superficie e fate riposare in frigorifero per 3 ore. Nel frattempo lavate e sbucciate le pere, eliminate il torsolo e tagliatele a fettine. Mettetele in una casseruola con lo zucchero mescolate e fate caramellare a fuoco dolce per 40 minuti, mescolando spesso. Aggiungete la senape e frullate il tutto con il frullatore ad immersione (io ho messo da parte qualche fettina, per la 'decorazione' finale). Lasciate raffreddare la composta quindi distribuitela uniformemente sulla crema di formaggi. Bon appétit!

Con questa ricetta partcipo alla sfida MTC di Maggio

lunedì 25 aprile 2016

MTC n. 56 ~ Biscottini di frolla montata

Questo mese la sfida MTC, proposta da Dani e Juri, è stata accolta con grande entusiasmo da tutta la famiglia Pancakes... I cuccioli di casa si sono dati da fare per creare il loro biscotto preferito e ci siamo messi a biscottare da subito! Purtroppo, io non sono stata abbastanza veloce a scrivere tutti i post e così mi ritrovo a scrivere all'ultimo minuto... Ma questa non è una novità! Comincio dai biscotti di frolla montata sperando di avere il tempo di postare almeno una delle altre due ricette che abbiamo preparato.
Per i nostri biscotti a sei mani ho usato la ricetta della mia amica Claudia, ormai collaudatissima, anche se mi riprometto di provare quella di Leonardo Di Carlo proposta da Dani e Juri. Io mi sono limitata a fare l'impasto il resto lo hanno fatto Andrea e Emma tra una discussione e l'altra su quale trafila usare, su chi dovesse usare la sparabiscotti per primo, su chi avesse più granella di zucchero o più ciliegie candite e così via.Il tutto condito dagli strilletti di Gaia che tentava di raggiungere qualsiasi cosa stesse a portata di mano... Insomma un pomeriggio tranquillo e rilassante
Biscottini di frolla montata
Ingredienti:
  • 300 g di farina 0 setacciata
  • 200 g di burro a temperatura ambiente
  • 100 g di zucchero a velo
  • 1 uovo
  • 1 cucchiaino di pasta di vaniglia 
Per decorare:
  • ciliegie candite
  • granella di zucchero
  • cioccolato al latte fuso
In una ciotola montate il burro con lo zucchero. Aggiungete l'uovo e la pasta di vaniglia e montare fino a che il tutto non sarà ben amalgamato. Aggiungere la farina poco alla volta e mescolate fino ad ottenere un impasto liscio ed omogeneo. Riempite la spara biscotti con il composto ottenuto e formate i biscotti direttamente sulla teglia (mi raccomando non mettete carta forno e non imburrate la teglia). Decorate subito quelli con le ciliegie e la granella di zucchero e infornate nel forno già caldo a 180°, in modalità STATICO, per 10 minuti o finché i bordi non saranno dorati. Lasciate raffreddare i biscotti prima di toglierli dalla teglia, quindi decorate con il cioccolato fuso. Bon appétit!

Con questa ricetta partecipo alla sfida MTC di aprile

martedì 19 aprile 2016

W la pappa! ~ Gemmine con zucchine e robiola

Quello di oggi è un piattino goloso per le prime pastine dei più piccini, ma nessuno vi vieta di prepararlo per tutta la famiglia! Ancora oggi è uno dei piatti preferiti di Andrea che ha sperato invano che la sorellina ne lasciasse un po'... Niente da fare, ha spazzolato tutto!
Ovviamente per l'introduzione dei diversi alimenti, le quantità da dare ai vostri cucciolotti, l'età in cui cominciare e così via, fate sempre riferimento ai consigli del vostro pediatra.
Gemmmine con zucchine e robiola (da 10 mesi) 
Ingredienti per 1 piattino: 
  • 20 g di robiola
  • 2 cucchiai di gemmine
  • 2 zucchine romanesche novelle (in tutto pesavano 60 g)
  • 1 cucchiaino di parmigiano 
Pulite e lavate le zucchine. Tagliatele a rondelle e fatele cuocere 8 minuti con il  Cuocipappa sanovapore (oppure 4 minuti in pentola a pressione, se preparate la pasta per tutta la famiglia). Quindi frullatele insieme alla robiola. Nel frattempo cuocete le gemmine, scolatele e conditele con la crema di zucchine e robiola, spolverate con un cucchiaino di parmigiano e bon appétit!

martedì 12 aprile 2016

Mamma facciamo merenda? ~ torta mille modi panna e fragole

In casa Pancakes siamo in piena produzione di dolci, marmellate e quant'altro contempli il consumo di fragole... E questa torta ha soddisfatto in pieno le nostre aspettative, talmente tanto che l'abbiamo già rifatta più volte! 
Torta mille modi panna e fragole
Ingredienti per uno stampo di 28 cm di diametro:
  • 750 g di fragole
  • 350 g di farina 0
  • 250 g di zucchero + 3 cucchiai
  • 200 ml di panna fresca 
  • 120 ml di olio di semi di girasole
  • 4 uova
  • 1 bustina di lievito per dolci
  • 1 limone
  • zucchero di canna
Pulite le fragole, tagliatele in pezzi, conditele con 3 cucchiai di zucchero ed il succo di limone e mettete da parte per una mezz'oretta. Con le fruste sbattete le uova con lo zucchero, aggiungete la panna e, sempre mescolando, l'olio. In ultimo incorporate la farina setacciata con il lievito e mescolate con cura. Rovesciate l'impasto in una tortiera, foderata con carta da forno, ricoprite la superficie con le fragole scolate del loro succo (non buttatelo! Mettetelo da parte) e spolverizzate con abbondante zucchero di canna. Mettete nel forno, preriscaldato a 180°, per 45/50 minuti circa (fate sempre la prova stecchino). Fate stiepidire la torta, quindi irroratela con il succo di macerazione delle fragole e lasciatela raffreddare completamente prima di servire. Bon appétit!

mercoledì 6 aprile 2016

Sformato Paoletta

"Il meglio della cucina di Suor Germana" è stato il mio primo libro di cucina in assoluto. Mi è stato regalato dalle mie sorelle più di 15 anni fa e, negli anni, ho provato diverse ricette tutte molto semplici e di sicura riuscita. Questo sformato era stato segnato come una delle ricette da provare, ma fino ad ora non lo avevo mai fatto. Peccato, perché  è davvero molto buono...  
Sformato Paoletta
("Il meglio della cucina di Suor Germana")
Ingredienti per 4 persone:
  • 1,2 kg di finocchi
  • 120 g di speck
  • 100 g di parmigiano reggiano
  • 60 g di burro
  • 60 g di farina
  • 6 dl di latte
  • 3/4 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • (1/4 di noce moscata, io non l'ho messa)
  • sale e pepe
Mondate i finocchi, lavateli e tagliateli a spicchi. Metteteli in padella con l'olio, 3/4 cucchiai di acqua, salate, pepate, coprite e fate cuocere il tutto per una ventina di minuti. A fine cottura i finocchi dovranno risultare teneri senza perdere di consistenza e spappolarsi. Nel frattempo preparate la besciamella: fate fondere in un tegame, dal fondo pesante, il burro, distribuitevi la farina e fate cuocere per un paio di minuti, mescolando continuamente con un cucchiaio di legno e facendo attenzione affinché il composto non prenda colore. Incorporate gradualmente il latte, continuando a girare per evitare la formazione di grumi. Continuate a mescolare finché avrete ottenuto una salsa densa e cremosa, aggiustate di sale (e aromatizzate con la noce moscata, se volete) e mettete da parte. Sul fondo di una teglia disponete i finocchi, quindi copriteli con lo speck, la besciamella e per ultimo il parmigiano. Fate gratinare nel forno, già caldo a 180°, per 15 minuti e... Bon appétit!
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...